NOTAIO

Durante l’iter di compravendita di una casa dobbiamo richiedere la consulenza e la professionalità di un notaio.

L’atto fondamentale della compravendita, il rogito, che sancisce il passaggio di proprietà di un immobile tra le due parti, dal venditore all’acquirente, deve essere redatto per iscritto e obbligatoriamente da un notaio.

La scelta del notaio è tutta del compratore, che è anche colui che dovrà pagare tutti i costi del rogito e la parcella notarile, proprio per questo motivo questa decisione non potrà essere casuale ma dovrà essere ben ponderata.

Il notaio deve essere una persona di nostra fiducia, in quanto sarà lui a verificare ed accertarsi della regolarità di tutte le documentazioni e certificazioni che ci consegnerà il costruttore o il venditore dell’immobile.

Allo stesso tempo è sempre meglio richiedere un preventivo, così da conoscere per tempo tutte le spese che andremo ad affrontare.

Un preventivo preciso ha bisogno di diversi dati pertinenti e puntuali, quando richiediamo un preventivo a un notaio dobbiamo, infatti, dare a lui delle informazioni riguardo la compravendita e l’edificio che dobbiamo rogare:

  • il prezzo d’acquisto e l’indirizzo dell’abitazione (il costo può variare da città a città)
  • la tipologia d’immobile
  • se si tratta di prima, seconda casa…
  • la rendita catastale
  • se il venditore è un privato o un’impresa
  • se si tratta di un acquisto con mutuo (in questo caso si dovrà indicare l’importo e il valore dell’ipoteca applicata) e se si vende un altro immobile
  • tempistiche per la redazione del rogito

Il compenso del notaio è regolato da una tariffa nazionale stabilita dalla legge, che indica un importo minimo e uno massimo della parcella in base ai dati forniti e sopraindicati.

Il consiglio Nazionale del notariato mette inoltre a disposizione degli utenti degli sportelli informativi presenti su tutto il territorio nazionale, dove si potranno avere tutte le informazioni a titolo gratuito necessarie a qualsivoglia “ufficio notarile”.

HAI DOMANDE? TI SERVE UNA CONSULENZA?